Quanto dura la pastiglia del freno?

La pastiglia del freno lavora insieme al disco del freno in un sistema per rallentare e fermare il veicolo, ma senza le pastiglie, i dischi non sono niente.

Queste parti abrasive, che aiutano a mantenere il movimento del disco e anche della ruota, sono di fondamentale importanza in un’automobile. Quindi, quanto durano le pastiglie dei freni?

Ebbene, le pastiglie dei freni sono fatte di materiali abrasivi, che sono in grado di creare attrito con la superficie d’acciaio liscia dei dischi, riducendone il movimento.

Sono tenuti all’interno di pinze azionate idraulicamente dai cosiddetti “asini”, che poi spingono queste parti verso il disco, esercitando una pressione che convertirà l’energia cinetica in energia termica.

Nella tecnologia recente, questa energia termica viene convertita in energia elettrica, alimentando le batterie al litio delle auto ibride, elettriche e micro-ibride.

Oltre a una maggiore potenza frenante, questo gruppo è anche impermeabile, quindi le proprietà fisiche delle pastiglie dei freni non cambiano se sono bagnate, solo l’acciaio del disco può deformarsi.

In questo caso, il guasto nel contatto genera perdita di frenata e vibrazioni, aumentando lo spazio per l’arresto totale del veicolo. Pertanto, è sempre bene mantenere aggiornata la manutenzione delle pastiglie e dei dischi dei freni. Poiché il secondo è più durevole, il primo richiede più attenzione e cambiamenti periodici.

Quanto dura la pastiglia del freno?

Quanto durano le pastiglie dei freni?

Considerato un elemento di usura naturale, la pastiglia del freno ha una vita utile che dipende dal modo in cui il veicolo viene guidato. Generalmente, le marche di automobili controllano la condizione di questi elementi ogni 10.000 km.

Questa è un’ispezione di routine, poiché è un componente di sicurezza attiva. Tuttavia, gli specialisti dei freni raccomandano la sostituzione tra 30.000 e 40.000 km, e in questo intervallo, la sostituzione è inevitabile a causa dell’usura durante la frenata, che riduce gradualmente il materiale d’attrito fino a raggiungere una condizione minima di sicurezza.

Anche con i freni ABS, l’intervallo di cambio è di solito lo stesso. All’interno del manuale del proprietario, sono specificate le linee guida su quando e come cambiare la pastiglia dei freni.

Bisogna sempre tener conto di come viene utilizzato il sistema frenante. Più aggressivo è il fieno, più breve è la vita utile a causa della maggiore usura del materiale.

Quanto dura la pastiglia del freno?

Quando cambiare la pastiglia dei freni?

Come detto prima, il tempo di cambiare le pastiglie dei freni varia a seconda del tipo di guida praticata quotidianamente.

Tuttavia, ci sono avvertimenti del momento in cui si devono sostituire le pastiglie. Prima di qualsiasi percezione circa lo stato di questo componente, alcune auto hanno un avviso di sostituzione attraverso sensori che passano attraverso i pad.

Così, quando si consumano, il sensore viene colpito dall’energia cinetica e termica, indicando sul cruscotto la necessità di cambiare la pastiglia del freno.

Tuttavia, ci sono diversi modelli senza questo avviso di freno. In questi casi, la percezione del conducente è cruciale. Il momento di cambiarlo è quando lo spazio di frenata diventa troppo ampio, indicando che le pastiglie dei freni sono già usurate.

Inoltre, la pastiglia del freno, quando è alla fine, comincia ad emettere un rumore metallico o un sibilo, come ferro con ferro. Questo si verifica quando la pastiglia non esiste più, ma solo il suo supporto metallico, che finisce per entrare in contatto con la superficie d’acciaio del disco.

Questo porta anche alla sostituzione del disco a causa dell’usura causata dal contatto tra le due parti metalliche. Anche con il disco in buone condizioni, dopo la sostituzione delle pastiglie dei freni, c’è di solito un periodo medio di 300 km per l’ammorbidimento delle nuove pastiglie e del disco già nell’auto, e in questo caso ci può essere una perdita temporanea di efficienza.