Passi da seguire se l’acqua entra nel motore della mia auto

Nonostante siamo arrivati alle soglie della bella stagione, possono sempre verificarsi degli acquazzoni molto forti, che possono creare moltissimi problemi ai nostri veicoli. Quando l’acqua entra nel motore dell’auto, in alcuni casi possono verificarsi delle conseguenze veramente complesse, che portano persino al suo completo deterioramento.

Situazioni di questo genere vengono chiamate shock idraulici e possono avere diversi livelli di gravità. Solitamente i primi guasti di questo genere compaiono a livello elettrico, specialmente se il veicolo è acceso.

Questo potrebbe essere dovuto ad un sovraccarico dei fusibili o del computer interno. Anche altri tipi di componenti possono subire danni di un certo livello, come i collegamenti elettrici, i contatti, le candele e i solenoidi.

Passi da seguire se l'acqua entra nel motore della mia auto

Ma cosa fare se l’acqua entra nel motore dell’auto? La prima cosa da fare è agire immediatamente per evitare che possano verificarsi conseguenze più gravi. Ecco quindi i corretti passaggi da seguire, secondo gli esperti, per evitare danni alla vettura.

1. Il primo passo, ovviamente, è quello di evitare di avviare il veicolo.

2. In secondo luogo bisogna tentare di far uscire l’acqua e di asciugare il prima possibile tutti i componenti. Questo è un processo essenziale per ridurre al minimo i danni che l’acqua potrebbe aver causato al motore.

3. La terza fase prevede lo scollegamento della batteria, del cavo di terra e di quello positivo, così da poterli asciugare con cura. È consigliabile usare un panno in microfibra per evitare di lasciare residui.

4. A questo punto, la prassi prevede di rimuovere le coperture di plastica del motore e asciugare anche quelle con un panno.

5. Dopo aver terminato anche il punto precedente, attenzionate tutti i vari contatti elettrici del veicolo, dopo aver rimosso le candele. Asciugateli in modo da evitare qualunque possibile cortocircuito.

6. Sfruttando lo spazio lasciato dalla candela, approfittatene per asciugare i pistoni.

7. Una volta che avrete rimosso tutta l’acqua, reinserite attentamente le candele e provate ad avviare l’auto. Se questa si avvia senza problemi potrete essere certi di aver fatto un buon lavoro e quindi avrete evitato tutti i danni. Se viceversa la macchina non riesce a mettersi in moto, o fatica nel farlo è meglio consultare immediatamente un meccanico specializzato, dato che il vostro intervento potrebbe essere arrivato troppo tardi e quindi qualche componente si è deteriorata eccessivamente.