Il tachimetro ha smesso di funzionare, cosa potrebbe essere?

Il rispetto dei limiti di velocità richiede che il tachimetro funzioni correttamente. Tuttavia, alcuni problemi possono accadere e in questo caso il tachimetro smette di funzionare. Da qui sorge la domanda: cosa può essere?

In questo articolo, parleremo dei difetti e delle loro cause nel funzionamento del tachimetro. Il tachimetro dell’auto deve funzionare correttamente e sempre entro un margine di errore determinato. Il tachimetro è un apparecchio elettromeccanico che misura la velocità del veicolo e presenta un errore di velocità differenziale per meno.

Il movimento misurato durante la svolta viene calcolato e presentato al conducente sotto forma di puntatore o digitale. I magneti sono utilizzati in una scatola di ingranaggi in modo che uno possa rilevare la presenza dell’altro, generando così una lettura. Questa scatola si trova vicino al cambio e ha diversi denti.

Con i denti magnetizzati in questa scatola di ingranaggi in movimento, un sensore rileva la velocità con cui passano attraverso di essa. Gli impulsi elettrici generati da questo movimento sono interpretati da un processore di velocità, che li tradurrà in informazioni per il conducente.

In alcune vecchie auto, il tachimetro è meccanico, utilizzando un ingranaggio nel mozzo della ruota e un cavo rotante. Questo ha un altro ingranaggio per demoltiplicare e guidare la lancetta analogica sul cruscotto. Gli errori, d’altra parte, sono intenzionali, al fine di ridurre il rischio di incidenti con informazioni errate della velocità segnata.

Il tachimetro ha smesso di funzionare, cosa potrebbe essere?

Contenuto

Il tachimetro ha smesso di funzionare, cosa può essere?

Questa è la domanda che molti si fanno quando trovano il tachimetro spento con l’auto in movimento. Uno dei problemi che possono verificarsi è un corto circuito nel relè del sensore di velocità, che invia corrente positiva al rilevatore di movimento del veicolo.

Anche il fusibile che protegge il relè può essere bruciato, di solito un fusibile da 10 ampere. La cosa migliore da fare con un tachimetro elettronico è andare da un elettrauto rispettabile o da un negozio specializzato.

Non cercate mai di ripararlo da soli se non sapete nulla di elettricità dell’auto, perché potreste danneggiare altri sistemi dell’auto. Infatti, se il tachimetro smette di funzionare, altri sistemi avranno problemi.

È importante sapere che il sensore di velocità è unico e anche tutti gli altri sistemi che dipendono da esso per leggere correttamente i dati saranno compromessi.

Una cosa comune che accade se il tachimetro ha smesso di funzionare è un cambiamento nella miscela aria-carburante. Poiché l’iniezione ha bisogno di molti dati, uno dei quali è la velocità, se non ce l’ha, allora l’iniezione inizia a lavorare in modo irregolare. Senza conoscere la velocità dell’auto, l’iniezione avrà una miscela aria-carburante come se l’auto fosse ferma.

A velocità, il veicolo avrà una rotazione diversa da quella che l’iniezione interpreta. Così, l’auto comincerà a strozzarsi e a guastarsi a causa del cambio di miscela nel motore. Questo aumenta anche il consumo e riduce la vita utile del motore. A velocità, il veicolo avrà una rotazione diversa da quella che l’iniezione interpreta. Questo aumenta anche il consumo e riduce la vita utile del motore.

Il tachimetro ha smesso di funzionare, cosa potrebbe essere?

Si è rotto il cavo?

Come menzionato prima, alcune auto più vecchie o molto semplici hanno tachimetri meccanici. Questi hanno un ingranaggio accanto alla ruota, chiamato pignone.

Questo componente è attaccato ad un altro ingranaggio, collegato a un cavo d’acciaio rotante. Quando il pignone si consuma, impedisce il trasferimento del movimento dalla ruota al quadrante.

Senza lubrificazione o contaminato da agenti esterni, il pignone finisce per rompersi. Un altro problema di questo sistema è il cavo di collegamento tra il pignone e il tachimetro. Gira all’interno di un condotto di protezione, che è flessibile come il cavo d’acciaio stesso.

Quando questo cavo si rompe, il tachimetro smette di funzionare. In questo caso, se l’auto ha l’iniezione elettronica, avrà gli stessi problemi che si verificano nel tachimetro elettronico. Questo significa più carburante e meno prestazioni, oltre a guasti, difficoltà di avviamento e oscillazioni.

Un’altra caratteristica che indica un quadrante difettoso è un rumore sul lato sinistro del veicolo. Più bassa è la velocità, maggiore sarà il rumore. Per questo motivo, si raccomanda di cercare l’assistenza di un’officina specializzata in tachimetri.

Se altri display smettono di funzionare insieme al tachimetro, allora ci sono altre cause.