Fumo bianco che esce dallo scarico dell’auto, cos’è?

Dopo aver avviato l’auto, si nota che un fumo bianco esce dallo scarico. È bene sapere che questo fatto può essere preoccupante o meno. Il gas di combustione dell’auto puo’ essere diverso e puo’ accadere per diversi motivi. Quindi, con questo articolo saprete se questo può portare ad un problema o se è qualcosa di normale.

Il sistema di scarico è di solito un termometro per sapere se l’auto sta avendo qualche tipo di problema o no, e tutto questo solo con il colore del fumo che esce dal tubo di scarico.

Durante le mattine fredde, la condensa presente nel sistema di scarico viene vaporizzata dopo l’avvio del motore. Così, il riscaldamento delle particelle d’acqua, accumulate dalla bassa temperatura ambientale e dall’umidità del luogo, sarà eliminato dallo scarico sotto forma di un fumo bianco.

Se questo è il caso, non c’è motivo di preoccuparsi, poiché questo è normale e si verifica frequentemente. Questo fumo bianco si dissipa rapidamente dopo la fine della condensazione nello scarico e lo scarico delle sostanze inquinanti dovrebbe essere invisibile a occhio nudo. In questo modo lo scarico emetterà CO2 e particolato nell’atmosfera.

Tuttavia, se il fumo bianco continua, allora la notizia è molto peggiore: il motore ha un problema, che può portare a una perdita enorme per il proprietario dell’auto.

Fumo bianco che esce dallo scarico dell'auto, cos'è?

Fumo bianco che esce dallo scarico, cos’è?

Se anche dopo il breve periodo in cui di solito si verifica la condensazione, lo scarico del veicolo continua a rilasciare un fumo bianco, questo deve essere preso sul serio, perché un problema serio sta accadendo al motore. La ragione principale di questo colore di fumo che esce dal tubo di scarico è il liquido di raffreddamento.

Acqua dal radiatore? Sì, proprio così! Il liquido di raffreddamento non può entrare in contatto con il processo di combustione nel motore, e la sua funzione è quella di mantenere la temperatura a livelli adeguati di funzionamento, circolando tra il blocco, la testa del cilindro e altre parti del propellente, a seconda del tipo.

Nel caso del fumo bianco, questo liquido viene vaporizzato all’interno della camera di combustione, il che porta immediatamente alla perdita di volume, dato che il sistema è sigillato in molti modelli di auto o ha un sistema di espansione che permette la perdita di un certo volume.

Pertanto, un consiglio è quello di osservare il livello dell’acqua del motore. Se il fumo bianco è persistente, il volume scenderà naturalmente, perché l’acqua viene consumata dal processo di combustione. Il problema è che questo può essere amplificato se non risolto in tempo, e il motore può anche fondersi per mancanza di liquido di raffreddamento.

Cause

Se il fumo bianco continua, da qualche parte l’acqua nel radiatore viene consumata dalla combustione. Ci sono almeno tre cause per cui questo accade nel veicolo e fortunatamente c’è una soluzione per ognuna di esse, anche se questo genererà un considerevole costo di riparazione per il proprietario.

Guarnizione della testa

La prima cosa che viene in mente quando si parla di fumo bianco che esce dallo scarico è la guarnizione della testa. Si tratta di una guarnizione per la compressione, l’acqua e l’olio posta tra il blocco e la testa del cilindro.

Quando è bruciato, rotto o incrinato, di solito permette all’acqua o all’olio di contaminare la camera di combustione.

L’ingresso dell’acqua genera un fumo bianco, di solito con un odore dolce. Poi, in uno dei punti di questo giunto, dove l’acqua circola tra la testa del cilindro e il blocco, c’è un danno che permette il passaggio dell’acqua.

In questo caso, la perdita va alla camera di combustione, ma potrebbe anche contaminare il condotto di lubrificazione della testata, il che porta a un altro problema, che è trattato in un argomento specifico.

C’è solo una soluzione, ovvero cambiare la guarnizione della testa. L’oggetto in sé è abbastanza economico, ma il servizio è più costoso e con valori che variano a seconda del meccanico. È che, il proprietario dovrà valutare se vale la pena o meno di fare il servizio e dove il prezzo è prezzo. Purtroppo, ognuno si fa pagare quello che vuole.

Se l’auto si sta già surriscaldando, è possibile che si siano verificati altri guasti nel motore a causa della rottura di questa guarnizione. Identificare la posizione della perdita è facile quando si vede la guarnizione.

Dopo lo smontaggio, se il meccanico valuta che è necessario semplicemente piallare la superficie di esso per evitare perdite future, fare il lavoro. Questo previene la deformazione e una possibile nuova perdita nella guarnizione.

Fumo bianco che esce dallo scarico dell'auto, cos'è?

Testa del cilindro

E se la guarnizione non è bruciata? Questo può accadere e, in questo caso, la rimozione della testa del cilindro comporterà una rilavorazione. Questo è importante per sapere se la parte superiore del motore ha qualche perdita nelle gallerie d’acqua che esistono lì. Anche se di solito è fatto di alluminio, questo non impedisce le perdite, permettendo all’acqua di accedere alla camera.

Pertanto, alla revisione del motore, viene eseguita una prova di pressione con un liquido specifico per identificare una possibile perdita interna. La pressione deve essere adeguata e, se c’è una perdita d’acqua, il liquido segnerà la posizione della perdita e la pressione diminuirà. A seconda della posizione, sarà necessaria una saldatura e una rettifica della superficie.

Blocco motore

Come la testa del cilindro, anche il blocco motore può presentare crepe o gallerie di raffreddamento danneggiate dalla corrosione, permettendo all’acqua di raggiungere la camera di combustione ed essere consumata.

La soluzione è di solito quella di far rifare il motore, ma a seconda del danno, potrebbe non valerne la pena, poiché il servizio oggi è estremamente costoso e impraticabile in molti casi.

Altri tipi di fumo

Se il fumo che esce dallo scarico tende più verso un tono grigio-biancastro o se è bluastro o scuro, questo può significare una contaminazione di olio nella camera di combustione.

Ci sono altre cause per cui questo accade e fortunatamente qui saprete anche quali sono le cause e come risolverle. Per questo, date un’occhiata a questo interessante articolo sulla combustione dell’olio motore, già pubblicato qui su NA.