Come i droni DGT danno la caccia agli automobilisti spericolati

Dato che ormai viviamo in un’epoca caratterizzata dallo sviluppo tecnologico, anche nel settore della sicurezza stradale possiamo scoprire che esistono sistemi veramente innovativi, per dare la caccia agli autisti spericolati, che non si preoccupano del rispetto delle regole alla guida.

Moltissimi paesi, infatti si sono organizzati per controllare automobilisti e motociclisti utilizzando alcuni mezzi molto particolari… i droni.
Questi oggetti, grazie alla grande capacità di manovra e alla possibilità di superare in volo moltissimi ostacoli, sono utilizzati ormai da alcuni anni per numerose attività professionali, come ad esempio quelle che riguardano la fotografia o la cinematografia, e adesso si rivelano perfetti per monitorare le situazioni complesse che avvengono lungo le strade.

Come i droni DGT danno la caccia agli automobilisti spericolati

Secondo alcune statistiche, negli ultimi tre anni sono decedute sempre più persone lungo le strade e durante i fine settimana c’è circa il 20% di possibilità in più di rimanere coinvolti in un incidente. Sembra che siano quasi sempre gli uomini a commettere questo tipo di comportamenti e tutti in una fascia che si orienta tra i 35 e i 44 anni di età, mentre la metà di coloro che finiscono principalmente coinvolti in incidenti mortali sono nella fascia dei 20 anni.

Ecco perché, dispiegando questi particolari mezzi, è possibile riuscire ad arginare quanto più possibile gli spericolati, intervenendo prontamente prima che sia troppo tardi.

La DGT (Direzione Generale del Traffico), ha diffuso alcune manovre fatte proprio con dei droni, che si impegnano a verificare le azioni di determinate persone, portando a sanzioni fino a 400€ e al ritiro di vari punti sulla patente di guida.


Tante persone pensano che possono fare quello che vogliono, nelle aree extraurbane, dato che non possono facilmente essere controllate dalle forze dell’ordine. Tutavia con il dispiego di droni, si potranno limitare moltissimi comportamenti negativi, dato che a volte basta davvero poco per scoraggiare una persona dal compiere un’azione sbagliata.

Nel video che vogliamo mostrarvi oggi potrete vedere come i droni della DGT si occupano di analizzare i comportamenti di determinati motociclisti, che sembrano fare di tutto per contraddire il corretto modo di guidare.