Qual è la “vita” media di un’auto?

Se vi siete mai posti la domanda su quanto sia la durata di vita media di un’auto, la risposta la si trova direttamente collegata al suo conducente.
Ogni veicolo potrebbe avere durate di vita differenti e il modo con cui lo conserviamo conta davvero moltissimo.
Statisticamente un’auto ha una sopravvivenza media che si aggira intorno ai 350 mila chilometri. In media questo significa che con una percorrenza annuale di circa 24 mila chilometri, la sua durata di vita si attesta in un periodo medio di 14 anni.

Ovviamente ci sono macchine che durano molto di più, così come altre che durano di meno.
Ma cosa fanno di diverso certe auto che superano tranquillamente i 20 anni, funzionando sempre alla perfezione?
Tra i marchi più popolari ce ne sono due in particolar modo che riescono a superare persino 1.500.000 chilometri, senza presentare apparenti problemi meccanici e questi sono Volvo e Mercedes-Benz.

Qual è la “vita” media di un'auto?

Entrambi questi marchi hanno un programma chiamato “High Mileage Award” che premia proprio gli utenti che riescono a raggiungere vette di chilometraggio elevatissime, dimostrando così l’efficienza dei loro prodotti.

Secondo i tecnici, sono 7 i fattori che premiano la vitalità di un veicolo e che quindi allungano la sua vita:

1. Un cambio regolare dell’olio per mantenere l’auto ben lubrificata.
2. Un’adeguata sostituzione di fluidi che si trovano nell’auto, come il refrigerante, il liquido dello sterzo e dei freni.
3. La manutenzione periodica della trasmissione.
4. Il cambio delle candele.
5. La sostituzione della cinghia di distribuzione.
6. Il rimpiazzo del filtro dell’aria.
7. La corretta lettura e conoscenza del manuale di manutenzione dell’auto, con tutte le varie specifiche di essa.

Questi sette semplici fattori possono incidere enormemente sulla vita media del vostro veicolo, quindi se volete conservare un’auto in buone condizioni, per lungo tempo, ricordatevi che dipende tutto dal modo con cui la trattate e se siete titubanti su un suo possibile problema, è sempre meglio prevenire che curare.