5 Consigli per le donne incinte che guidano

Un dubbio molto comune tra le donne è sapere fino a quando possono guidare durante la gravidanza. È possibile continuare a guidare? E come essere comodi quando si guida?

Le future mamme si preoccupano di tenere al sicuro il loro bambino molto prima di tenerlo tra le braccia. Si pone quindi il problema di quale sia il momento giusto per smettere di guidare. Secondo il codice della strada brasiliano, questo tempo non è limitato.

Tuttavia, oltre a seguire sempre le raccomandazioni mediche e a rispettare le caratteristiche e le situazioni individuali, è necessario prestare alcune attenzioni di base per garantire la sicurezza del bambino e della mamma durante la guida.

5 Consigli per le donne incinte che guidano

In questo contesto, Dunlop Tyres ha raccolto di seguito 5 interessanti consigli per le donne che stanno attraversando questa fase molto importante.

1 – Se la donna incinta non ha restrizioni mediche, può guidare in sicurezza fino a circa 34 settimane (circa otto mesi). Dovreste evitare di guidare nell’ultimo mese perché la posizione del bambino inizia a comprimere il bacino, causando fastidi e crampi.

2 – La cintura deve essere indossata come quando la donna non è incinta. Le donne in gravidanza devono indossare la cintura di sicurezza con la cinghia delle spalle posizionata sopra la clavicola, cioè tra il collo e sopra il braccio, e la cinghia addominale sotto l’addome, il più in basso possibile. La cintura di sicurezza non deve mai trovarsi sulla pancia o sopra di essa e non si devono usare adattatori che potrebbero allentarla. Deve essere comodo e coprire tutto il torace.

3 – Per migliorare la tensione nella zona lombare, la donna incinta può posizionare un piccolo cuscino nella regione e regolare il sedile in modo che il volante sia leggermente alto e inclinato verso il petto anziché verso l’addome.

4 – Dopo il parto, non esiste un momento preciso per ricominciare a guidare. Se non ci sono restrizioni mediche e la donna ha subito un parto cesareo, si raccomanda di tornare dopo 40 giorni. Se il parto è normale, gli ostetrici affermano che è possibile tornare alla ruota dopo 15 o 20 giorni.

5 – Le donne incinte corrono un rischio maggiore di avere un calo di pressione, per cui, quando possibile, si raccomanda che la donna incinta sia un passeggero. È consigliabile evitare viaggi e spostamenti lunghi e, se possibile, optare per i servizi di taxi o per le app di autisti privati, oltre al buon vecchio autostop.

Un altro aspetto che mettiamo sempre in evidenza, ora che conoscete già alcuni consigli per aumentare la sicurezza alla guida, è la manutenzione preventiva del veicolo, essenziale per garantire la sicurezza di tutti coloro che si trovano sulla strada.

E quando si parla di manutenzione, non si possono dimenticare i pneumatici, che sono l’unico punto di contatto tra l’auto e il terreno e hanno un ruolo estremamente importante nella sicurezza del veicolo, agendo come parte essenziale nel trasporto di vite umane. Per ottenere la massima efficienza da questo articolo, Dunlop fornisce alcuni suggerimenti su ciò che deve essere sempre fatto:

  • Calibrate gli pneumatici settimanalmente;
  • Eseguire correttamente la rotazione
  • Rispettare il carico massimo supportato dal veicolo;
  • Evitare partenze e frenate improvvise;
  • Sostituire i pneumatici prima che raggiungano il segno di sicurezza (TWI);
  • Eseguire controlli regolari sulle condizioni generali dei pneumatici, oltre a garantire il buono stato degli elementi delle sospensioni e della geometria del veicolo;

“Dunlop è un’azienda che apprezza la fiducia dei suoi clienti e per questo lavora per offrire le principali tecnologie che garantiscono sicurezza e comfort per tutti. Siamo consapevoli che alcune abitudini quotidiane cambiano durante la gravidanza e per le donne incinte che guidano spesso, abbiamo raccolto questi consigli per dimostrare che possono continuare a guidare normalmente, adottando queste raccomandazioni mentre aspettano il loro bambino”, afferma Rodrigo Alonso,