Perché guidare con un’allergia è più pericoloso di quanto sembri

Milioni di persone, nel nostro paese soffrono di allergia e ipersensibilità a pollini e polveri.
In base ai dati statistici effettuati, sembra che nei periodi che vanno da marzo a settembre, ci siano degli aumenti di incidenti stradali del 5% , proprio a causa di persone affette da questi disturbi.
Ovviamente, chi soffre di allergia è più a rischio di incidenti, dato che non si sa con certezza quando questa colpirà e eventualmente costringerà a distrarsi alla guida.

A volte basta un semplice starnuto incontrollato per causare un grave incidente d’auto.
Rinite allergica ed asma colpiscono un grande quantitativo di persone. La congestione, il prurito e le secrezioni che provocano sono molto pericolose.
Inoltre coloro che sono affetti da questi disturbi, possono avere maggiore sonnolenza, a causa della stanchezza dettata dallo scarso livello di sonno a cui sono costretti, o per via degli effetti di determinati farmaci che sono costretti ad assumere.

Perché guidare con un'allergia è più pericoloso di quanto sembri

Se dovete guidare in periodi in cui sapete di soffrire fortemente di allergia ci sono dei consigli da seguire:

1. Evitate le automedicazioni

È sempre meglio seguire i consigli del medico, nel caso in cui avvertiate dei sintomi allergici, così da accertarvi che si tratti realmente di una sintomatologia. Prendere dei farmaci inappropriati, senza il consenso del medico è solamente pericoloso.

2. Tenete la macchina pulita

Anche se prestate molta attenzione, il polline può filtrare nell’ambiente, quindi più terrete pulita la vostra auto e meglio sarà. In particolar modo se viaggiate con animali domestici evitate l’accumulo di polvere nelle prese d’aria e pulite spesso i sedili.

3. Tenete chiusi i finestrini

Nei periodi di maggior presenza di pollini, che non sempre combaciano con la primavera, è consigliabile viaggiare con i finestrini chiusi ed evitare così di far aumentare il vostro disturbo fisico.

4. Sostituite i filtri

Ricordatevi di cambiare i filtri dell’abitacolo così da garantire una maggiore protezione contro le particelle esterne.

5. Usate l’aria condizionata e il ricircolo

Sfruttando il condizionatore d’aria del veicolo potrete purificare l’aria e attivando la funzione di ricircolo bloccherete l’ingresso di aria dall’esterno.

6. Usate gli occhiali da sole

L’allergia provoca lacrimazione e la luce ne aumenta i sintomi. Proteggetevi con degli occhiali appositi.

7. evitate l’alcol

Questo dovrebbe avvenire a prescindere, se intendete mettervi alla guida, ma specialmente se avete assunto antistaminici, dato che la loro combinazione aumenta di molto la sonnolenza.

8. Programmate il viaggio

Evitate di mettervi in viaggio durante le prime ore della giornata, dato che sono quelle in cui si concentra maggiormente il polline nell’aria.