L’uso di benzina vecchia può danneggiare seriamente la tua auto

Vi siete mai chiesti cosa accade alla vostra auto quando utilizzate della benzina vecchia?
Questo pensiero può aver sfiorato la mente di molte persone.
A volte capitano occasioni in cui per giorni, settimane e in certi casi anche per mesi, non possiamo utilizzare un determinato veicolo.
In questi casi cosa accade alla benzina che già si trova nella nostra macchina, rimane in buone condizioni o si rovina?

Ovviamente come tutto nella vita, anche il carburante lasciato all’interno del serbatoio con il tempo invecchia e questo processo può causare un danneggiamento del motore.
Spesso questo problema avviene con le persone che possiedono camper o furgoni, che vengono utilizzati solamente in determinati periodi dell’anno.
La benzina vecchia può giocare davvero dei brutti scherzi al nostro veicolo.

L'uso di benzina vecchia può danneggiare seriamente la tua auto

Secondo alcune ricerche, infatti, con il trascorrere del tempo questa perde volatilità e influisce molto sulla qualità del motore.
Quando la benzina rimane troppo tempo nel serbatoio i residui di acqua iniziano a concentrarsi all’interno del motore e questo può finire per danneggiarlo seriamente.
La migliore qualità di benzina di distingue per il suo livello di ottano, che è l’elemento che contribuisce alle proprietà del carburante.

Maggiore è il suo livello e migliore sarà la miscela tra aria e liquido, che sono responsabili della combustione.
Con l’invecchiamento, la benzina tende a perdere il suo livello di ottano e quindi la sua funzionalità come carburante viene compromessa.
Cosa fare allora se il nostro veicolo rimane fermo per molto tempo?
Se si tratta di poche settimane la soluzione ideale, secondo i ricercatori, è quella di mescolare della benzina nuova a quella vecchia prima di mettere in moto il motore.

In questo modo i due prodotti si mescoleranno e tutto tornerà a funzionare alla perfezione.
Ricordatevi quindi di riempire un bidoncino di benzina e versarla nel serbatoio prima di rimettere in moto la macchina. Se invece il veicolo è stato fermo per mesi o anni bisogna farlo prelevare da un meccanico di fiducia e farlo controllare attentamente, per evitare di causare danni seri che ne compromettano definitivamente l’uso.